Laboratorio Adesione

L'IMPORTANZA DI VALORIZZARE L'8 DICEMBRE

Che cosa significa Aderire all’Azione Cattolica? Ce lo siamo chiesti durante la 2 giorni di formazione a settembre.

Innanzitutto ci siamo chiesti che cosa volesse dire “aderire”; fare parte di qualcosa, essere un gruppo, condividere ideali. Essere in Ac è fare parte di un’associazione che ci mette al servizio degli altri, senza mai perdere la relazione con il Signore. Non a caso viene festeggiata l’8 Dicembre, giorno in cui celebriamo l’Immacolata concezione di Maria, il suo Si a Dio e il nostro Si alla chiesa, una comunità viva che vive la propria spiritualità, in un’ottica associativa, mettendosi in prima persona in un impegno attivo verso l’altro.

 

Ci siamo poi posti questa domanda nell’ottica di educatori Acr.

In primo luogo, il nostro impegno è quello di far sentire i nostri ragazzi parte integrante di un gruppo, farli sentire parte di qualcosa che li accompagnerà nel loro cammino di fede per tutta la vita; e che allo stesso tempo i loro educatori stanno intraprendendo il loro stesso cammino in relazione con il Signore, coinvolgendoli a prendersi cura del progetto che Dio ha per loro facendo parte di un gruppo che ci da uno stile per stare nella Chiesa, partecipativo ed entusiasta.

Non neghiamo le difficoltà pratiche che l’Adesione comporta, che possono affaticare il lavoro dell’educatore; ma ricordiamoci sempre che tesserarsi all’AC non è una questione di numeri ma una vera e propria occasione per stringere legami forti, portando la luce del Vangelo. E’ la nostra testimonianza di vivere la vita associativa per far appassionare i ragazzi e li loro genitori. E da qui la necessità di coinvolgere i genitori, essendo parte integrante della vita dei nostri ragazzi.

 

Aderire richiede un impegno sì, ma anche un a scelta che non si prende solo per l’8 Dicembre, ma che si estende per tutto l’anno. Una scelta contagiosa nella quale si sperimenta la gioia della relazione con il Signore.

Cosa stai cercando?