Essere il fermento di Dio in questa nuova umanità

Campo estivo Giovani Adulti

Essere Chiesa, essere Popolo di Dio, secondo il grande disegno di amore del Padre, vuol dire essere il fermento di Dio in questa nostra umanità”: questo è stato lo spunto da cui è partita la riflessione del campo estivo dei giovani adulti che si è svolto a Bolbeno (TN) dal 3 al 12 agosto 2018.

Abbiamo iniziato il campo interrogandoci sulla nostra realtà più prossima: l’Italia. Abbiamo da subito riflettuto su come i giovani adulti partecipino alla vita del popolo italiano, quindi ci siamo concretamente chiesti come abitiamo i luoghi di lavoro e quali difficoltà incontriamo nella quotidianità.
Abbiamo scoperto e riscoperto, nel corso del campo, come il Signore si prenda cura del suo popolo e come abbia da sempre pensato la realizzazione dei suoi figli intimamente legata ad un popolo.

Questi giorni estivi sono stati anche occasione per conoscere il nuovo assistente generale dell’AC di Carpi, don Enrico Caffari, che ha accompagnato le riflessioni e guidato i momenti di preghiera, indispensabili per fare esperienza proprio di quel popolo che il Signore ha costituito per noi.

Come frutto di questo campo pensiamo venga chiesto a tutta l’Azione Cattolica, e in modo particolare ai Giovani Adulti, di fare proprie le parole di papa Francesco che, durante il discorso al FIAC di aprile 2017, ha detto: “Ogni vostra iniziativa, ogni proposta, ogni cammino sia esperienza missionaria, destinata all’evangelizzazione, non all’autoconservazione […]. Sentite forte dentro di voi la responsabilità di gettare il seme buono del Vangelo nella vita del mondo, attraverso il servizio della carità, l’impegno politico, – mettetevi nella politica, ma per favore nella grande politica, nella Politica con la maiuscola!”.

di Giovanna Trucco e Federico Prandini

Cosa stai cercando?