Contro la pandemia, l’universalità della preghiera

Lutto cittadino, uniti nella preghiera

Questa mattina, 27 marzo, alle 10.30 è iniziata la tre giorni di lutto cittadino con un breve momento di raccoglimento davanti al Comune di Carpi condotto dal sindaco Alberto Bellelli, conclusosi con il suono del silenzio militare suonato dalla tromba e il suono delle campane della Cattedrale. “Un minuto di silenzio rispettoso in memoria di chi non c’è più e di quelli che potremo salvare domani” ha concluso il sindaco.
Oggi è anche il “Venerdì della Misericordia” indetto dai vescovi italiani, scossi e consapevoli della drammaticità del momento che stiamo tutti vivendo: “L’intenzione è quella di affidare alla misericordia del Padre tutti i defunti di questa pandemia, nonché di esprimere anche in questo modo la vicinanza della Chiesa a quanti sono nel pianto e nel dolore. Un Venerdì di Quaresima, nel quale lo sguardo al Crocifisso invoca la speranza consolante della Risurrezione”.
Infatti, questa mattina, subito dopo il momento di silenzio davanti al Comune, il vicario generale mons. Gildo Manicardi si è recato, insieme al sindaco, presso il Cimitero urbano di Carpi per compiere, secondo le indicazioni della CEI, un momento di raccoglimento, preghiera e benedizione per tutti i defunti, quelli deceduti a causa della pandemia e quelli per i quali non è stato possibile compiere il rito delle esequie.
Tutti i momenti di preghiera e raccoglimento previsti per questo weekend si possono trovare sul sito della Diocesi di Carpi.

In questo clima di lutto cittadino e di preghiera, anche l’Azione Cattolica si unisce e partecipa a questo sentimento corale, consapevoli che la preghiera, anche se fatta ognuno nella propria casa, ci unisce tutti: Contro la pandemia, l’universalità della preghiera.
Infatti, oggi alle ore 18.00 i ragazzi, i giovani e gli adulti di tutta l’AC si uniranno spiritualmente a papa Francesco e ai cattolici di tutto il mondo, attraverso i mezzi di comunicazione, per un momento di preghiera presieduto dal Santo Padre, dal sagrato della Basilica di San Pietro, con la piazza vuota.

Scarica il materiale per la preghiera.

Un pensiero particolare va a tutte le persone sole e a quelle famiglie che non sono riuscite a salutare i loro cari, consapevoli che l’Amore è più forte della morte. Un pensiero costante, poi, è quello dedicato a tutte le persone che lavorano e lottano per sconfiggere questa pandemia, che il Signore gli doni forza, coraggio e consolazione.

Cosa stai cercando?